venerdì 23 luglio 2010

Guide di sicurezza: i social network

Facebook, Twitter, LinkedIn e tutti gli altri siti di social network sono ormai diventati un'esperienza quotidiana, ma siamo veramente consapevoli dei rischi che si corrono e delle norme di prudenza che si dovrebbero utilizzare?

Questa guida cercherà di dare una risposta a queste domande. 

Come al solito, ho cercato di selezionare una serie di fonti affidabili da cui prendere la maggior parte delle informazioni, tra le tante, voglio citare: il sempre ottimo OnguardOnline, Microsoft Safety Online e lo US-CERT.

Siete pronti... ecco la guida!

I siti di social network sviluppano il concetto di rete sociale per consentirci di conoscere nuove persone attraverso persone che sono già di nostra conoscenza. In questi siti, lo scopo può essere puramente sociale, permettendo agli utenti di stabilire amicizie o relazioni sentimentali, oppure può concentrarsi sui legami di tipo lavorativo o commerciale. A prescindere dalle varie differenze, tutti questi siti consentono di fornire informazioni su di sé e offrono vari strumenti di comunicazione (forum, chat, email, instant messenger) per metterci in contatto con altri utenti. 

Quali sono i principali rischi legati all'utilizzo di questi siti?
L'accessibilità e la quantità di informazioni personali che sono disponibili su questi siti sono una manna per tutti coloro che hanno intenzioni "poco simpatiche". Infatti, le informazioni che noi stessi abbiamo fornito, possono essere sfruttate per sostituzioni di persona, attacchi di social engineering, truffe e, in alcuni casi, anche reati di natura violenta (aggressioni, furti e rapine).
Inoltre, l'ormai enorme popolarità di questi siti, ha fatto diventare i social network un'ottima piattaforma da cui distribuire codice malevolo.

Quali sono le principali norme di sicurezza da seguire?
Ecco alcune semplici regole che dovrebbero essere sempre seguite.
Limitate la quantità di informazioni personali - Ricordate che quando si pubblica un'informazione su Internet "è per sempre"... anche se poi la cancellate e se chiudete l'account, quell'informazione resterà da qualche parte e sarà sempre rintracciabile. Inoltre, molte informazioni dovrebbero restare private, valutate quindi con attenzione se pubblicare informazioni come: data e luogo di nascita, codice fiscale, indirizzo, numero di telefono e dati finanziari.
Utilizzate le impostazioni di privacy per limitare l'accesso - Anche se normalmente è abbastanza complesso riuscire a capire a fondo le norme di privacy che vigono nei siti di social network, è bene informarsi e scegliere un adeguato profilo. Se invece siete pigri, è meglio scegliere le impostazioni che consentono la pubblicazione più restrittiva.
Siate selettivi su chi accettate come amico - E' buona norma non accettare l'amicizia (o il collegamento) con chi non si conosce in modo diretto. In caso contrario, potremmo rendere molto più facile il furto di identità ed inoltre ci potremmo mettere in situazioni "imbarazzanti" in cui informazioni che consideriamo private sono accedute da persone che non conosciamo.
Siate scettici e diffidate delle informazioni - Non credete a tutto quello che leggete online, è molto facile creare falsi profili e chiunque potrebbe pubblicare informazioni false o fuorvianti su vari argomenti, compresa la propria identità. Prendete le opportune precauzioni, e cercate di verificare l'autenticità delle informazioni prima di intraprendere qualsiasi azione. 
Prestate attenzione quando cliccate su un link - E' ormai un fatto assodato che molto malware viene rilasciato attraverso i social network e l'utilizzo di link abbreviati rende molto difficile capire quale risorsa si stia per accedere. Siate quindi molto prudenti prima di seguire un link, soprattutto quando sembra fatto apposta per attirare la vostra attenzione. Trattate i link dei social network come fareste con i link inseriti nei messaggi di posta elettronica. 
Utilizzate una password forte - Anche in questo caso, la robustezza della password è importante e, altrettanto importante, è utilizzare una password diversa da quella che utilizzate per siti ad alto valore aggiunto come i siti di home banking
Fate attenzione a ciò che installate - Molti siti di social networking permettono di scaricare applicazioni di terze parti per migliorare l'esperienza di fruizione. I criminali a volte utilizzano queste applicazioni per rubare informazioni personali. Per scaricare e utilizzare applicazioni di terze parti in modo sicuro, prendere le stesse precauzioni di sicurezza che, normalmente, prendete con qualsiasi altro programma o file che scaricate dal web.
Altre precauzioni - Per evitare possibili attacchi di phishing, digitate l'indirizzo del sito di social network direttamente nel browser o utilizzate i segnalibri personali. Usate e mantenete aggiornato un software anti-virus in modo da essere in grado di rilevare e rimuovere i virus prima che possano fare dei danni.

Infine, se avete dei figli è bene sapere che...
E' fondamentale parlare di social networking con i propri figli per aiutarli a essere consapevoli delle possibili insidie che vi si possono trovare e far capire loro che, se si sentono minacciati da qualcuno o sono a disagio per qualcosa che è stato pubblicato su questi siti, devono confidarsi con voi. Dovete spiegare loro che dovrebbero inserire solo informazioni che potrebbero anche essere viste dai genitori. E' importante spiegare loro che ciò che inseriranno oggi sarà un'informazione con cui si dovranno confrontare domani, quando saranno adulti e magari saranno alla ricerca di un lavoro. Inoltre, è bene parlare ai propri figli di bullismo online facendo loro capire che questo fenomeno può assumere molte forme e che, ad esempio, la diffusione online di notizie, immagini e video su altre persone potrebbe essere fonte di grandi problemi per loro e per gli altri. Infine, si dovrebbe spiegare ai propri figli quanto sia importante evitare di parlare di sesso online.

Avete memorizzato tutto? Allora, mettetevi alla prova con questo divertente giochino (in inglese) che vi permetterà di scoprire se siete al riparo dai rischi dei social network.  



Non ne avete ancora abbastanza? Ecco qualche link per approfondire i vari argomenti
La vita privata dei ragazzi sempre più "in vetrina" su Internet
I divorzi e i social network
--------------------------10 Ottobre 2010
Andrea Zapparoli Manzoni mi ha segnalato la guida pubblicata su iDialoghi... l'ho letta e penso proprio che sia un'ottima guida molto esaustiva, chiara e completa, insomma... da leggere
La sicurezza dei social media

Nessun commento:

Posta un commento

http://www.wikio.it