mercoledì 24 marzo 2010

Nuvole nere e tempestose

Ho trovato una serie di riflessioni molto interessanti su una nuova frontiera del Cloud Computing... quello malevolo. 
In particolare, ho trovato un'attenta analisi sulle caratteristiche della Cloud di Conficker fatta da Rodney Joffe, Senior Vice President presso Neustar e Direttore del Conficker Working Group. In un'intervista pubblicata sul blog Microsoft Tech, Robert Mullins pone a Joffe un'apparentemente semplice e innocua domanda: "Chi governa la più grande Cloud del mondo? Google? Abbastanza grande, ma no. Amazon? Tantissimi server, ma nemmeno vicino. Microsoft ? Sono solo all'inizio.

Tutti grandi nomi - ribadisce Joffe - ma la loro capacità impallidisce di fronte a quella della più grande Cloud del pianeta, la rete di computer controllati dal worm Conficker. Conficker, infatti, controlla 6,4 milioni sistemi di computer in 230 domini di primo livello su scala mondiale, oltre 18 milioni di CPU e 28 terabit al secondo di banda.

La più grande Cloud del pianeta è controllata da una vasta impresa criminale che usa quella botnet per inviare spam, hackerare computer, diffondere malware e rubare dati personali e denaro. Inoltre, proprio come i fornitori legittimi di servizi basati sulle Cloud, Conficker è disponibile in affitto ed è fruibile ovunque nel mondo. Gli 'utenti' possono scegliere la quantità di banda che vogliono, il tipo di sistema operativo che desiderano utilizzare e molto altro. I 'clienti' infine dispongono di una grande varietà di scelta nei servizi da erogare, che vanno dai servizi di attacco di tipo dDOS, all'invio di spam o alla più sofisticata esfiltrazione di dati."

Queste riflessioni mostrano come la molla del denaro e del guadagno sia in grado di muovere interessi che sono difficilmente arginabili. In questo caso, la forma di Cloud Service Provider è talmente flessibile e capace di erogare servizi custom che è diventato un paradigma anche nel burrascoso mondo del cybercrime.  


Nessun commento:

Posta un commento

http://www.wikio.it