giovedì 25 marzo 2010

Black Cloud 2 - I nuovi pericoli

Chi ha paura del lupo cattivo? 
Dato che avete compiuto tutti almeno 10 anni la risposta sarà: nessuno! 
Purtroppo, un po' di paura, il lupo ce la dovrebbe mettere. 
Se, infatti, la notizia (vedi il post "Nuvole nere e tempestose") che la potenza elaborativa e la banda a disposizione delle botnet ha raggiunto valori spaventosi non dovesse essere sufficiente, si aggiunge la valutazione di un ulteriore pericolo pubblicata da Franz- Stefan Gady su Foreign Policy e segnalata su Twitter da Arbornetworks
Questo studio si sofferma sulla nuova minaccia che viene dalla informatizzazione del continente africano. Infatti, i nuovi computer che si stanno attaccando in rete in Africa sono molto spesso preda di malware che li arruola in nuove e vecchie botnet. Infine, anche le connessioni ai backbone mondiali che da poco tempo collegano l'Africa, portano nuova banda anche a queste botnet che sono così in grado di scatenare attacchi su grande scala. Nell'articolo di Gady si legge: "Una botnet di un milione di host potrebbe prudenzialmente generare traffico sufficiente per mettere offline più aziende Fortune 500, scrive Jeffrey Carr nel suo libro Inside Cyber Warfare. "Una botnet di 10 milioni di host potrebbe paralizzare l'infrastruttura di rete di una grande nazione occidentale». Il continente africano, che ospita quasi 100 milioni di computer, sarebbe un obiettivo altamente appetibile per chi gestisce le botnet, con risultati devastanti."
Quasi quasi, il lupo fa un po' paura.

Nessun commento:

Posta un commento

http://www.wikio.it